VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
NOTIZIE 02 OTTOBRE 2020

Vertice Ue, trovato accordo sulle sanzioni alla Bielorussia

Bruxelles, 2 ott. (askanews) - Il Consiglio europeo ha approvato a Bruxelles l'attivazione delle sanzioni contro 40 personalità del regime bielorusso che erano già state predisposte da settimane, dopo le elezioni-farsa di agosto 2020 nel Paese ma che erano bloccate dal veto di Cipro.

"Le sanzioni saranno attivate con proceduta scritta e partiranno domani", ha annunciato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. "Sapete che quello che c'è sul tavolo è una lista con circa 40 nomi". "Lukashenko? no, Lukashenko non è nella lista al momento. Ma naturalmente seguiremo la situazione, seguiremo gli sviluppi. Sapete che siamo a favore di un dialogo inclusivo sulla Bielorussia".

L'accordo unanime "è un chiaro segnale che siamo credibili", ha osservato ancora Michel. "Il popolo bielorusso ha il diritto di determinare il proprio futuro e noi continueremo a sostenere la libertà di stampa e di espressione e la società civile nel Paese".

La presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen si è detta "molto lieta che si sia deciso di andare avanti". "Non ci sarà impunità per i responsabili della repressione" in Bielorussia, ha aggiunto. E il premier Giuseppe Conte ha sottolineato:

"Vogliamo un percorso chiaro e una rapida evoluzione verso elezioni libere e credibili. Pretendiamo che siano rispettati i diritti di tutti coloro che manifestano in modo pacifico".

La contrarietà alle sanzioni del presidente cipriota, Nikos Anastasiades, era legata alla mancata adozione di sanzioni simili nei riguardi della Turchia per le trivellazioni illegali nelle acque al largo di Cipro. Ma la soluzione trovata dal Consiglio europeo riguardo alle relazioni con la Turchia - basata sull'offerta di dialogo, ma accompagnata dalla fermezza sui diritti sovrani di Cipro, deve averlo convinto a rimuovere il veto.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...