VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 29 AGOSTO 2021

‘We Can Do It’, chi era la donna del manifesto femminista

Il motto era ‘We Can Do It’ e a incarnarlo in un’iconografia divenuta iconica in tutto il mondo era una donna dai capelli raccolti e lo sguardo volitivo. La camicia blu, la fascia rossa coi pois bianchi tra i capelli e soprattutto il braccio flesso a indicare un misto di coraggio, sfida e forza di volontà hanno reso il manifesto di ‘Rosie the Riveter’ (ovvero “Rosie la Rivettatrice”) simbolo del femminismo americano dagli Anni Quaranta in poi. Ma chi era davvero la donna rappresentata sul cartellone?

Il successo globale di quell’immagine con il fumetto motivazionale portò molte donne a rivendicarne l’identità. Così, a partire dal secondo dopoguerra fioccarono Rosie in gran quantità. Ma il mistero su quella donna rimase tale per molto tempo e solamente in anni recenti è stata portata alla luce la vera identità dell’icona femminista. Oggi, infatti, quel volto ha un nome e un cognome.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...