VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 15 FEBBRAIO 2022

Wordle, donna in ostaggio salvata da un indizio

Le figlie di Denyse Holt si sono preoccupate dopo che non è arrivato loro il messaggio con il punteggio giornaliero registrato su Wordle. Si tratta di un gioco online che si basa sulla formazione di parole riordinando una sorta di puzzle. Somiglia un po’ allo Scarabeo e appassiona utenti di tutte le età, compresa la donna protagonista di una storia che ha dell’incredibile: una 80enne in ostaggio di un malvivente.

Wordle è gioco che ha fatto compagnia durante la pandemia, e che ha permesso di combattere in parte gli effetti della psicopandemia, ma che ha letteralmente salvato la vita di una donna che stava subendo l’invasione di uno squilibrato in casa. Il suo calvario, infatti, andava avanti da circa 20 ore e chissà come sarebbe andata a finire se le figlie non avessero dato importanza a un singolo dettaglio.

Denyse Holt, questo il nome della donna protagonista di una vera e propria disavventura, è un’insegnante in pensione. Si è ritrovata rinchiusa nel seminterrato della sua casa in Illinois dopo essere stata svegliata da un intruso, nudo e armato di coltello, in piena notte.

L’uomo è entrato in casa e ha minacciato di ferirla se avesse urlato. Dopo averla costretta a fare un bagno caldo insieme a lui, l’ha rinchiusa nel seminterrato senza cibo e medicine. La donna non aveva modo di chiamare aiuto e si limitava a non perdere il controllo. Pensava al dolore che avrebbe causato la sua morte alle persone care e cercava di tenere duro.

L’epilogo fortunato

Non avrebbe resistito a lungo, se qualcuno non si fosse preoccupato di capire che fine avesse fatto. Per fortuna l’inattività del cellulare, e nella fattispecie l’inutilizzo del gioco online Wordle, ha insospettito le figlie che hanno chiamato aiuto e salvato la donna in ostaggio.

A insospettire è stata anche la linea staccata del telefono fisso. Ecco allora che hanno pensato di contattare il vicino di casa della madre. Quando anche lui non è riuscito ad avere notizie dell’anziana signora, è stata chiamata la polizia.

Il 32enne che è entrato a casa della donna, ritrovato in camera da letto in uno stato di shock, è stato arrestato e Denyse Holt salvata. Chi lo avrebbe mai detto che tutto sarebbe andato per il meglio grazie a un’app del cellulare?

APP
4.046 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...