Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Yemen, denuncia Unicef: da marzo 2015 morti almeno 1.400 bambini

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
11 GENNAIO 2017

Sanaa, Yemen (askanews) - A causa della guerra in Yemen quasi 1.400 bambini sono stati uccisi, diverse centinaia di altri feriti e molte scuole hanno dovuto chiudere.

Questa la crudele fotografia di quel conflitto dimenticato scattata dall'Unicef.

'Secondo i dati che abbiamo potuto verificare, quasi 1.400 bambini sono stati uccisi' ha detto Meritxell Relano, responsabile in Yemen del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia.

'Ma sappiamo che ce ne sono molti altri.

2.140 sono stati feriti e ancora una volta si tratta solo dei dati che abbiamo potuto riscontrare con sicurezza.

Ma sappiamo bene che ci sono molte altre vittime'.

2.000 scuole in Yemen non possono piu' essere utilizzate perche' distrutte, danneggiate, utilizzate come rifugi per famiglie sfollate o per scopi militari.

Le scuole dovrebbero sempre essere luoghi di pace, si legge in una nota dell'Unicef, un santuario in cui i bambini possano imparare, crescere, giocare ed essere al sicuro.

I bambini non dovrebbero mai rischiare le loro vite per andare a scuola, prosegue la denuncia.

Per questo l'Unicef ha rinnovato l'invito a tutte le parti in conflitto e a coloro che possono svolgere un ruolo determinante a proteggere i bambini e a fermare gli attacchi sulle strutture civili, comprese quelle dedicate all'istruzione.

Oltre 7.300 persone hanno perso la vita nel conflitto yemenita da quando nel marzo 2015 una coalizione a guida saudita e' intervenuta a sostegno del governo in carica contro i ribelli sciiti huthi, sostenuti dalla Repubblica islamica dell'Iran.

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...