Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx BAMBINI arrowDx Pagina 4 di 22

Bambini pagina 4 di 22

464 risultati
VIRGILIO BAMBINI 13 GENNAIO 2020 13.043 visualizzazioni

Perché l’alcool disinfetta?

Perché l’alcool disinfetta? Anche se stiamo molto attenti, ci può capitare di ferirci mentre giochiamo o di essere graffiati dal nostro gatto, che magari, in alcuni momenti, non ha proprio voglia di farsi coccolare da noi. In questi casi, la mamma interviene subito a pulire e tamponare la ferita con il disinfettante e a metterci un bel cerotto! Ma perché l’alcool disinfetta? Le proprietà antibatteriche di questo liquido solvente, cioè capace di sciogliere un’altra sostanza e mescolarsi ad essa, erano conosciute fin dai tempi più antichi: il termine deriva dall’arabo “al-ghul”, che significa “spirito”. Per disinfettare, si usano l’alcool etilico o quello denaturato che, entrando in contatto con le superfici su cui si depositano virus e batteri, modificano la struttura delle proteine e degli enzimi che li compongono, impedendo loro di “funzionare”, cioè di penetrare negli organismi dalle lesioni presenti sulla pelle e attaccarli. Da decenni, al posto del liquido rosa dall’odore forte che usavano le nostre nonne e che provocava un fastidioso bruciore quando veniva applicato, si trovano in commercio molti altri tipi di disinfettanti, anche profumati. In alternativa, per tamponare le ferite e metterle al riparo dalle infezioni, si possono usare anche altre sostanze, come la tintura di iodio e l’acqua ossigenata. Oggi hai imparato perché l’alcool disinfetta!

Tutti i video

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
Caricamento contenuti...