VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti

Spettacoli e vip

5.578 risultati
Filtra categoria
Tutte Breve (< 4 minuti) Media (tra 4 e 20 minuti) Lunga (> 20 minuti)
Qualsiasi Questa settimana Questo mese Quest'anno
Più rilevanti Data Più visti
SPETTACOLI E VIP 26 GENNAIO 2023

Che fine ha fatto Remo Girone, il cattivo della Piovra

In giacca e cravatta e con la brillantina nei capelli ha incusso timore interpretando il perfido Tano Cariddi nella serie tv cult “La Piovra”. Ecco che fine ha fatto il bravissimo attore Remo Girone.

 

 

Remo Girone è nato il 1° dicembre 1948 ad Asmara, in Eritrea, dove passa infanzia e adolescenza. A Roma, dopo la maturità frequenta la facoltà di Economia e Commercio, percorso universitario che lascia per diplomarsi in recitazione all’Accademia nazionale d’arte drammatica. Durante la sua straordinaria attività teatrale, diretto da grandi registi, si misura con William Shakespeare, Arthur Miller e Anton Čechov: per l’interpretazione dello Zio Vanja, sotto regia di Peter Stein, nel 1996 vince al Festival Teatrale di Edimburgo. Debutta al cinema nel 1974 col film “Roma rivuole Cesare” di Miklós Jancsó. Il primo ruolo da protagonista gli viene offerto da Marco Bellocchio nel 1977 ne “Il gabbiano”. Partecipa a varie pellicole, come “Corleone” (1978) di Pasquale Squitieri e “Il viaggio di Capitan Fracassa” (1990) di Ettore Scola.  Il successo arriva grazie alla tv nel 1987 con lo sceneggiato “La piovra”: l’attore partecipa alla terza, quarta, quinta e sesta stagione; nella settima, a causa di un tumore alla vescica, appare solo sul finale, ritornando poi nella decima, epilogo della serie.

 

 

Non solo Tano: da Fantaghirò a Hollywood

Fra le serie tv interpretate ricordiamo “Dio vede e provvede” (1996) di Enrico Oldoini e “Fantaghirò 5”, ultimo capitolo della fortunata serie con Alessandra Martines nel quale Remo interpreta il feroce orco Senzanome. Sul grande schermo: nel 2002 partecipa alla produzione internazionale di Tom Tykwer “Heaven”; nel 2011 è coprotagonista del film di Andrea Molaioli “Il gioiellino”; nel 2013 è in “Benvenuto Presidente!” di Riccardo Milani; nel 2019 interpreta Enzo Ferrari nel film di James Mangold “Le Mans ’66 – La grande sfida”; nel 2021 recita nel film di Claudio Rossi Massimi “Il diritto alla felicità”. Nella stagione 2022-2023, porta sul palco lo spettacolo di Giorgio Gallione “Il cacciatore di nazisti”, in cui l’attore impersona Simon Wiesenthal, sopravvissuto ai campi di sterminio che dedica il resto della vita ad identificare i carnefici.

 

 

Pocahontas, Ridley Scott e un amore senza fine

Nelle fatiche di Girone non manca il doppiaggio: Remo presta la sua inconfondibile voce al capo pellerossa nella versione italiana del cartone Disney “Pocahontas” (1995) e a Saladino nel film di Ridley Scott “Le crociate – Kingdom of Heaven”. Invece, per quanto riguarda la vita privata, dal 1982 è sposato con Victoria Zinny, attrice argentina naturalizzata italiana; quando si dice: super cattivo sullo schermo ma dal cuore d’oro nella realtà!

1.144 visualizzazioni 0
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
Chiudi
Caricamento contenuti...