Circa 433 risultati

Viaggi

SIVIAGGIA VIAGGI PUBBLICATO IL

Il fascino della Mille Miglia

Siete appassionati di motori e auto d’epoca? Allora non perdetevi l’edizione 2018 della Mille Miglia. La maratona delle vetture storiche partita mercoledì 16 maggio da Brescia si concluderà nella stessa città, come da tradizione, con arrivo previsto sabato 19 maggio. In mezzo, tante tappe tra borghi incantevoli e un passaggio in grande stile nel cuore di Roma e Milano.

Particolarmente affascinante l’appuntamento nel capoluogo meneghino: le auto provenienti da Lodi attraverseranno il centro fino a Piazza Duomo, da dove ripartiranno per raggiungere il Museo storico dell’Alfa Romeo di Arese. Ma questa edizione verrà ricordata anche per la sua vocazione sempre più internazionale. Equipaggi da tutto il mondo infatti arrivano nel nostro Paese per partecipare a questa gara unica nel suo genere, e molti appassionati colgono l’occasione per visitare i luoghi attraversati dalla storica maratona, conosciuta anche come “Freccia Rossa”.

L’origine di questa definizione sarebbe attribuita a Enzo Ferrari, fondatore della Scuderia del cavallino rampante, per le tante auto Ferrari e Alfa Romeo di colore rosso iscritte alla competizione. Ma secondo un’altra versione sarebbe dovuta a Renzo Castagneto, uno dei padri fondatori della Mille Miglia. Castagneto ebbe l’idea di donare ai locali (alberghi o ristoranti) che ospitavano i piloti della corsa una freccia rossa come segno distintivo.

Quest’anno sono iscritte 450 auto d’epoca di 73 diverse case costruttrici. Tra queste automobili, ben 101 hanno già preso parte a una delle edizioni tra il 1927 e il 1957, quando la Mille Miglia era una vera e propria gara in linea a percorso circolare con partenza e arrivo da Brescia. Molti i bolidi costruiti nella prima metà del ‘900, come la Ferrari America Spider Vignale, la Porsche 550 Spyder, la Aston Martin Ulster, l’Alfa Romeo 8C B 2900 “P3”, la OM 665 Superba e la Mercedes-Benz 710 SSk.

A percorrere 1.748 km di strada sono 725 equipaggi, provenienti da 44 Paesi diversi. La maggior parte dei piloti in gara sono italiani, ma alla Mille Miglia partecipano anche molti olandesi (149 iscritti) e tedeschi (98), oltre a inglesi (74), belgi (64), statunitensi (58) e giapponesi (26).

Nella prima tappa di mercoledì 16 maggio (da Brescia a Milano Marittima) la Mille Miglia ha attraversato Desenzano e Sirmione del Garda, Parco Sigurtà di Valeggio Sul Mincio, Mantova, Ferrara, Comacchio e Ravenna.

Giovedì 17 maggio è il giorno dell’arrivo a Roma. Dalla riviera romagnola le auto passeranno da Pesaro, Repubblica di San Marino, Sansepolcro e Arezzo, andando poi verso Cortona, Orvieto e Amelia. L’arrivo nella capitale è previsto in Via Veneto intorno alle 20.15.

Venerdì 18 maggio la corsa riparte all’alba risalendo verso Nord: da Roma al Lago di Vico, poi Viterbo, Radicofani, Siena, Monteriggioni, San Miniato, Lucca, Pietrasanta, Sarzana, Passo della Cisa e arrivo in serata a Parma.

Sabato 19 maggio dalla città ducale parte l’ultima frazione, verso Salsomaggiore Terme, Piacenza, Lodi e Milano, con il passaggio in Piazza Duomo e l’arrivo al Museo Storico Alfa Romeo ad Arese, da dove le auto ripartiranno per l’Autodromo Nazionale di Monza. Qui le vetture seguiranno il tracciato del circuito, prima di affrontare il tratto finale che prevede i passaggi da Bergamo, Chiari e Ospitaletto, per poi di tagliare il traguardo sulla pedana di Viale Venezia a Brescia.

Tutti i video
seguici su