Circa 778 risultati

Viaggi

SIVIAGGIA VIAGGI PUBBLICATO IL

A pochi chilometri da Alessandria c’è un castello da fiaba

Piòvera era un piccolo e grazioso comune alle porte di Alessandria che contava meno di 800 abitanti. Oltre che pace e tranquillità questo comune vanta anche un castello cosiddetto “da fiaba”.

Il tipico castello che ogni bambino assocerebbe a un libro appunto di fiabe, dove qualche principe ha combattuto per conquistare e salvare una principessa imprigionata o dove nelle segrete poteva essere tenuto un drago incatenato da scagliare contro i nemici. Un posto un po’ magico e un po’ leggendario.

Il maniero di proprietà dei Visconti risale al XIV secolo. La posizione era infatti ottima, sia per confluenza di molte correnti d’acqua e sia per il passaggio dei ricchi mercanti sulla famosa Via del Sale e dei pellegrini che percorrevano la Via Francigena da Roma a Parigi.

Dal 1651 passò al nobile genovese Francesco Maria Balbi, la famiglia mantenne il castello fino al XX secolo preoccupandosi di fare diverse opere di ristrutturazione che diedero l’aspetto signorile e romantico che ancora oggi permane.

Gli ultimi eredi, i nobili D’Oria e Odescalchi lo cedettero all’attuale proprietario, loro cugino, il conte Niccolò Calvi di Bergolo alla fine degli anni ’60, il quale ha pensato bene di istituire all’interno del castello e nei suggestivi giardini dei percorsi storico-artistici aperti al pubblico che accompagna con la sua carismatica presenza.

Il Piemonte ancora una volta regala una perla e questa volta non parliamo di cibo o vino, bensì di un posto magico capace di portare chiunque ne varchi la soglia in un tempo lontano e misterioso.

Tutti i video
seguici su